Branco Oodeypore


Il cammino Scout ha inizio all'età di 8 anni (dalla terza elementare) con l'ingresso nel branco, un gruppo formato da bambini ed educatori uniti dall'amore per la natura, dalla voglia di stare insieme e dai valori propri della religione cristiana.

L'organizzazione del branco prende spunto da "Il libro della giungla" di R. Kipling: in esso, viene narrata la storia di un ragazzetto, Mogli cresciuto da un branco di lupi con l'aiuto e la protezione degli altri animali della giungla. Così, un bambino che aspira ad entrare nel branco, diventa un cucciolo fino al momento in cui non pronuncerà la promessa e diventerà finalmente un lupetto a tutti gli effetti.

I bambini sono seguiti dagli educatori, i capi Scout, che si fanno conoscere dai lupetti con dei soprannomi ispirati, anch'essi, alla storia de "Il libro della giungla". In questo modo essi si rapporteranno con personaggi del calibro di Akela, il lupo capo branco, Bagheera la pantera, Kaa il serpente, Chil l'avvoltoio, Baloo l'orso, Mang il pipistrello, Chikai il topo, Ferao il picchio e tanti altri ancora.

Il cammino di un lupetto non è semplice poichè prevede diverse tappe, attraverso le quali egli deve dimostrare di sapersela cavare in differenti situazioni precedentemente decise dai capi. Le principali tappe sono tre: Lupo della Legge, Lupo della Rupe e Lupo Anziano che indicano i vari gradi di maturità raggiunti dal lupetto. Quest'ultimo, per poter compiere correttamente il suo cammino, deve imparare ad essere leale, a collaborare con gli altri, a rispettare le opinioni altrui, i consigli dei più grandi e l'ambiente che lo circonda. Ma soprattutto il lupetto deve rispettare la legge del branco che regola la vita sociale all'interno del gruppo: "il lupetto e la lupetta pensano agli altri come a loro stessi; il lupetto e la lupetta vivono con gioia e lealtà insieme al branco".

Il nostro gruppo si incontra una volta alla settimana il sabato dalle 15 alle 17 in sede (che prende il nome di tana).Durante queste due ore di riunione viene dato spazio al divertimento grazie a giochi all'aperto, balli e bans, lavori manuali, canti e scenette. Non mancano però i momenti di riflessione e di preghiera, quali l'ascolto delle storie di Mowgli o il catechismo fatto da Baloo. Al fine di rendere ancora più forti e sinceri i rapporti che si instaurano nel branco, i capi progettano una volta ogni due mesi anche delle uscite organizzate in zone limitrofe alle quali si aggiungono la settimana di campo invernale e di campo estivo durante le vacanze scolastiche.

Il nostro branco è un gruppo variegato ma allo stesso tempo molto affiatato, nel quale è facile divertirsi e trovarsi bene.

Sono soprattutto i lupetti e le lupette il punto forte del branco Oodeypore, poichè sono capaci di sorprenderti sempre per la loro spensieratezza ma anche per la serietà con cui affrontano sempre il loro cammino. Cammino che un giorno li porterà ad essere donne ed uomini della partenza.