Attività Reparto


La branca del reparto, si occupa di formare ragazzi (esploratori ed esploratrici) in una fascia di età che parte dagli undici anni fino ai sedici anni.

I componenti, si dividono poi in quattro squadriglie (iene, tigri, cigni, acquile): due maschili e due femminili.

Sempre consona ai principi dell' agecs, anche questa branca, infonde i valori cattolici che caratterizzano tutte lo scoutismo sammarinese ed italiano.
Le attivit che si svolgono durante l'anno di lavoro (ottobre-maggio) sono diverse, e sono da catalogarsi fra attività svolte durante la riunione del sabato, e quelle che invece si svolgono durante le uscite o durante i campi invernali o estivi.
Le uscite si caratterizzano soprattutto per la camminata che occupa buona parte dell' uscita stessa.

Durante la riunione del sabato pomeriggio (h. 15.00 - 17.00) vengono generalmente svolti dei giochi, che possono essere di squadra, a gruppi, oppure singolarmente.
Quest' attività, ha fra gli altri obbiettivi, quello di conoscere e farsi conoscere dagli altri componenti del reparto, anche al di fuori della vita di squadriglia.

Spesso poi nei giochi, vengono insegnate tecniche prettamente scoutistiche, come alfabeto morse, orientamento sulle cartine con bussola, tecniche culinarie, abilità di costruzione e tanto altro.
L'utilizzo di queste tecniche, viene poi verificato in uscite che possono essere di un giorno o due.
Tuttavia non sono le uniche attività che vengono svolte. Durante l'anno infatti, vengono portate avanti delle imprese, che generalmente occupano diversi mesi.
Queste imprese variano e possono anche essere decise dai ragazzi stessi.

Durante i campi invernali ed estivi, invece si verificano e si insegnano competenze diverse. Questi campi variano per durata: se quello invernale infatti dura tre o quattro giorni, quello estivo, dura una settimana o dieci giorni.
In entrambi i campi, tutte le attività svolte, vengono accompagnate da una trama generale (detta "Grande gioco"), nella gli esploratori/esploratrici, dovranno cimentarsi nelle prove più diverse. Dopo ogni prova vengono generalmente assegnati dei punti, che poi si vanno a sommare a fine campo, per vedere che ne ha accumulati di più.

Oltre a queste e a tante altre attività, i campi non mancano di momenti di riflessione individuale o collettiva.
Il campo estivo, si caratterizza però, soprattutto per il fatto che si dorme in tenda divisi per squadriglie, e ci si cucina in cucine da campo appositamente costruite dai ragazzi.